domenica 20 febbraio 2011

Regno animale: evoluzione

Come si sa ogni forma vivente è distinta in cinque regni, monera, plantae, animalia, fungi e protista.
La principale differenza dal punto di vista cellulare è che nei monera abbiamo
cellule procariote, ossia cellule prive di nucleo e con caratteristiche più semplici rispetto a quelle eucariote e il loro DNA è sparso nel citoplasma.
In questo gruppo abbiamo solo batteri ed alghe azzurre.
Tutti gli altri sono eucarioti, ossia hanno il nucleo contenente il materiale genetico ed organuli più complessi. 

Nei protisti, protozoi e protofiti abbiamo animali e piante composti da una sola cellula, ad esempio le amebe, il paramecio e l'euglena.
Per quello che invece caratterizza il regno animale abbiamo organismi composti da più cellule ed eterotrofi, ossia che non sono in grado di produrre da soli il nutrimento, come ad esempio fanno le piante, tramite la fotosintesi clorofilliana. Le loro cellule non hanno parete e sono connesse da giunzioni caratteristiche. Gli animali si dividono in circa 30 phyla.

Le prime testimonianze fossili di vita animale si trovano nelle
Ediacara Hills in Australia (670 milioni di anni fa) e presso una
formazione rocciosa,Burgess Shale, in Canada (505 milioni di anni fa).

Fra i primi temi evolutivi c'è la comparsa dei tessuti, ossia gruppi di cellule simili per morfologia e funzionalità.
Altro tema importante è la simmetria, la maggior parte degli animali ha simmetria bilaterale, ossia le sue due metà laterali sono speculari fra loro. Un animale di questo tipo ha un'estremità anteriore con strutture sensoriali e si sposta in senso cefalico.
Altro tema evolutivo è il sostegno.
Questo può essere garantito:
  1. solo dalla cute come nei platelminti o vermi piatti ( es. La tenia solium o verme solitario)
  2. da un sistema idrostatico ( nei nematodi,ad esempio l'ascaride lombricoide, nei molluschi, ad esempio chiocciola, polpi, vongole, ecc,negli anellidi ad esempio il lombrico, negli echinodermi ad esempio, riccio e la stella di mare).
  3. Da un vero e proprio scheletro che può essere esterno (artropodi ad esempio ragni, scorpioni ed insetti) oppure interno ( cordati, fra i quali c'è anche l'uomo).
Altro tema evolutivo è la metameria.

Molti animali presentano metameria, ossia la segmentazione e la suddivisione del corpo in segmenti ripetuti.
In alcuni animali la metameria è particolarmente evidente, ad esempio i lombrichi, in altri è interna e poco visibile ad esempio le vertebre nell'uomo.

Molto probabilmente il regno animale si è evoluto da protisti coloniali (coanoflagellati) che poi hanno dato vita a tessuti con cellule che si sono specializzate e stratificate.
I coanoflagellati poi si sarebbero evoluti nei seguenti gruppi principali:
Sottoregno Parazoa (organismi poco evoluti e non dotati di veri tessuti, come le spugne o poriferi e non dotati di simmetria).
Sottoregno Mesozoa ( Piccoli organismi parassiti di animali marini. Il corpo non presenta organi differenziati).
phylum Mesozoa
Sottoregno Eumetazoa (vi appartengono la maggior parte degli organismi animali e sono dotati di veri e propri tessuti)

ANIMALI A SIMMETRIA RADIALE : hanno simmetria raggiata e sono acquatici; possiedono solo due foglietti embrionali: endoderma ed ectoderma (es: polipi e meduse) phyla Cnidaria e Ctenophora

ANIMALI CON SIMMETRIA BILATERALE: a partire dai platelminti hanno tre foglietti embrionali ma non hanno ancora l'ano. Il mesoderma dà origine ad una cavità interna del corpo,detta celoma ed in base alle forme che assume questa cavità possiamo distinguere: 

ACELOMATI: il mesoderma è frammentato in maniera da riempire tutta la cavità del corpo dell’animale con un tessuto detto parenchima: per questo motivo si ha l’impressione che il celoma non sia presente; tuttavia, si può dire che sia presente un celoma vero e proprio. es: tenia solium phyla: Platyheminthes, Gnathostomulida, Rhynchocoela.

PSEUDOCELOMATI: nel celoma è presente un liquido ove si trovano i vari organi (es: nematodi)phyla:Nematoda, Nematomomorpha,Acantocephala, Kinorhyncha, Gastrotricha, Loricifera,Rotifera, Entoprocta.

CELOMATI: hanno un celoma vero e proprio, senza liquido né parenchima (es: lombrico, uomo)

PROTOSTOMI: nello sviluppo embrionale la bocca si origina dal blastoporo e l’ano dall’estremità opposta.
phyla:Mollusca, Anellida, Sipuncula, Echiura, Priapulida, Pogonophora, Pentastomida,Tardigrada, Onychophora, Arthropoda.

LOFOFORATI :( protostomi ma con alcune caratteristiche dei deuterostomi)
phyla Brachiopoda, Phoronida, Bryozoa. 

DEUTROSTOMI: animali caratterizzati da uno sviluppo embrionale in cui l’ano si origina dal blastoporo e la bocca dall’estremità opposta.
phyla: Echimodermata, Chaetognatha,Hemichordata, Chordata.

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento